Poltrona per pedicure: comfort per cliente e professionista

La poltrona per pedicure è uno di quegli ‘arredi’ da lavoro che viene poco valutato.

Spesso l’operatrice si trova a chinarsi verso i piedi della cliente, seduta magari su uno sgabello.

Non che non sia fattibile, ma a lungo andare per l’operatrice i problemi alla schiena sono assicurati. Questa è cosa certa.

Stare con la schiena in questa posizione, infatti, sollecita molto (troppo) la zona dorsale e lombare. Dunque non vi stupite se vi accorgete di essere doloranti.

Perché scegliere una poltrona per pedicure

poltrona per pedicure

Scegliendo un arredo del genere, oltre ad aumentare notevolmente la nostra professionalità e cura dei dettagli (con possibilità anche di proporre prezzi maggiori), garantiremo grande confort alla cliente.

Lei non sarà costretta a stare con la gamba ‘sospesa’ a mezza altezza (col rischio di crampi) e noi potremo lavorare in una posizione più consona. Anche utilizzare la fresa per unghie, che sia per un pedicure estetico o per smontare il gel ai piedi, risulterà molto più semplice e comodo.

Prezzi di una poltrona per pedicure

Sebbene i costi in media superano i 300€ e raggiungono anche i 1200, in base alle caratteristiche e i supporti in dotazione, scegliere un prodotto ‘medio’ ci permetterà di evitare un salasso e di rientrare più velocemente della spesa.

Gli articoli più costosi sono per lo più scelti da podologi e medici specialisti, che devono effettuare trattamenti più invasivi o hanno comunque bisogno di una qualità differente.

Più giù vediamo gli arredi consigliati, in base a recensioni e caratteristiche, ma intanto soffermiamoci su degli aspetti da tenere in considerazione per il tipo di lavoro che ci interessa.

Quali caratteristiche deve avere

Così come facciamo per le altre superfici del nostro studio, anche la sedia per pedicure va disinfettata. E per farlo in maniera adeguata, sarà necessario che il rivestimento della stessa sia sfoderabile e lavabile, o in materiale sanificabile.

Preferire dunque un rivestimento in similpelle (che possa essere trattato con una soluzione battericida) e  utilizzare un rotolo di cellulosa da lettino monouso.

Anche tutti i componenti della struttura della poltrona, devono essere in acciaio, resistente al trattamento con sostanze disinfettanti per superfici dure. Addirittura meglio se in alluminio, ma per una questione di peso più che altro.

E’ da tenere in considerazione anche l’opportunità di rimuovere alcuni componenti, come il supporto su cui la cliente poggia la gamba, per poter usare la poltrona anche al tavolo per le mani, ad esempio.

Oppure se ha dei cassetti estraibili sotto la seduta, o ancora una testiera o un poggia testa confortevole. Naturalmente, tutto ciò farà lievitare il prezzo. Mettetelo in conto.

Migliori modelli di poltrona per pedicure


Questo modello di poltrona per pedicure è tra i più economici, in quanto dalla linea molto essenziale.

La seduta, infatti, non è proprio una vera poltrona, ma più una sedia senza braccioli. Lo schienale è sufficientemente imbottito per garantire comodità. Due supporti in metallo permettono di collegare il poggia gamba da usare per i trattamenti ai piedi e un piccolo tavolo per manicure. In dotazione vi è una cassettiera che funziona anche come sgabello per l’operatrice. Ed è inseribile sotto la sedia per minimizzare gli spazi.

La struttura è totalmente in acciaio, mentre le parti imbottite sono rivestite in similpelle.

 

Offerta migliore


Quest’altro modello di poltrona per pedicure è di livello più professionale. Infatti, è tra le scelte preferite anche dei podologi.

La poltrona è poggiata su di una pedana in vetro nero dotata di uno spazio per posizionare la vasca per il pedicure (inclusa nel prezzo).

La seduta è ben imbottita e robusta, in ecopelle, facilmente sanificabile. E’ regolabile in altezza, dunque molto comoda non solo per trattamenti ai piedi, ma anche per sedute di make up, ad esempio.

I braccioli assicurano gran comfort alla cliente. Il poggia gamba, rimovibile, è regolabile in altezza.

La struttura di per sé è molto stabile e resistente, grazie alla costruzione in acciaio smaltato.

Offerta migliore


Naturalmente ci sono anche molti modelli con supporti interi o divisibili per le gambe, adatti ad uso podologico ma anche puramente estetico se si vuole. Ma essendo un cospicuo investimento, non ci sentiamo di indicare in questo articolo degli arredi così costosi.

Piuttosto, il consiglio è di rivolgersi direttamente alle aziende rivenditrici per poter godere anche di un servizio di consulenza e un’adeguata assistenza post-vendita.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *