Fresa per unghie

Se sei approdata/o su questo sito, starai sicuramente cercando delucidazioni o guide per scegliere la fresa per unghie più adatta alle tue esigenze. E chi meglio di chi è del settore può aiutarti?

Il sito www.fresa-per-unghie.com nasce proprio per chiarire le idee a chi si trova a scegliere la nuova fresa per unghie fornendo recensioni, guide e caratteristiche tecniche su moltissimi modelli in commercio.

fresa per unghie

Se hai fretta o non hai voglia di dilungarti nella lettura, consulta pure la tabella qui sotto per vedere i modelli più consigliati.

(Se accedi da smartphone, scorri la tabella verso destra per vedere caratteristiche e miglior prezzo di ogni modello).

In caso contrario, beh, non ti resta che continuare a leggere l’articolo. 🙂

Fascia di prezzo

Tipo di modello
Caratteristiche
Punteggio

Prezzo

Medio-alto

Professionale

- rumori e vibrazioni assenti
- design elegante
-indicatori a led
- 30000 rpm

Medio-basso

Portatile
Professionale

- batteria al litio 
- ricarica in sole 3h
- vibrazioni ridotte

- autonomia fino a 8h

Alto

Professionale
Aspirante

- Materiale indistruttibile
- Display digitale
- Filtri HEPA
- Manipolo leggero ed ergonomico

Basso

Economica
Per principianti

- Funzioni base
- Luci indicatori di potenza
- Ingombro contenuto
- Pedale incluso
- Vibrazioni non eccessive

Medio

Professionale

- basse vibrazioni
- rumorosità limitata
- corpo in plastica robusta
- pedale incluso

Potete trovare descrizioni e recensioni dei modelli indicati sopra direttamente negli articoli. Usate la funzione cerca per dettagli di un modello specifico.

Perché acquistare una fresa per unghie?

In un mondo sempre più frenetico, anche quello che dovrebbe essere un trattamento di piacere, per ritrovare se stesse e dedicarsi delle attenzioni, finisce col diventare un impegno da inserire tra i mille quotidiani.

Quante clienti arrivano in fretta e devono andare via con altrettanta fretta? Magari hanno ricavato quell’ora libera prima di andare a prendere i figli a scuola, o portarli in piscina, o prima di andare a lavorare, o subito dopo l’orario di ufficio… Ecco, in tutti questi casi, se lavorate con la fresa, farete la differenza. Vi permetterà di diventare molto veloci, di saltare dei passaggi che abitualmente fareste con la lima tradizionale, e di guadagnare così minuti preziosi.

Apparecchiature e accessori per la ricostruzione delle unghie ce ne sono a migliaia e non è facile riuscire a capire verso quali direzionarsi, o come evitare di prendere fregature e ritrovarsi ad aver speso soldi inutilmente.
E quando si parla di apparecchiature elettriche, il rischio di imbattersi in prodotti scadenti, contraffatti e cineserie è davvero molto alto.

Ma se hai un po’ di pazienza e attenzione da dedicarci, vi spiegheremo come rendere più semplice la scelta della vostra fresa per unghie ideale.

Quanti giri deve avere la fresa per unghie

Prima di pensare a quanti giri deve avere la fresa per unghie, chiamati tecnicamente rpm (rotation per minute), va considerato anche il peso dell’apparecchio. Se troppo leggero, sicuramente sarà soggetto a molte vibrazioni con l’aumentare dei giri di rotazione.

Non pensare che se una fresa raggiunge i 35000 giri al minuto sia automaticamente migliore di una che ne raggiunge di meno. Può essere un elemento favorevole sì, ma solo se considerati anche gli aspetti della solidità e dei materiali impiegati.

Giri adatti alle varie funzioni

La fresa per unghie, in ogni modo, a seconda delle funzioni che deve svolgere, deve raggiungere dei giri ben definiti.

Per lavorare sul girocuticole, ad esempio, si consiglia di NON superare assolutamente i 5000 giri al minuto. Questo per evitare di danneggiare l’iponichio e ferire le unghie della cliente.

In caso di sollevamenti di gel o acrilico, si andrà ad impiegare la fresa per rimuoverli, evitando di superare i 6000 giri al minuto. Giri così bassi sono giustificati dal dover modulare molto bene la pressione della punta della fresa, poiché a contatto in parte con l’unghia naturale. Dunque è un’operazione che richiede attenzione e delicatezza, nonché una perfetta padronanza dell’apparecchio.

Questa velocità è indicata anche per preparare l’unghia naturale, sempre rispettando la lamina facendo una moderata pressione.

Si può dare sfogo a tutta la potenza (scherzooo!) della fresa, quando è necessario modellare la superficie ungueale coperta dal gel o acrilico. Questo perché avendo un certo spessore, andrà levigato e smussato con una certa forza, sempre rispettando le accortezze per non provocare bruciore alla cliente. Ci si può orientativamente spingere fino ai 15000 giri al minuto.

3 consigli per scegliere la fresa per unghie

Senza fare troppi giri di parole, se inizi a vedere tutte le caratteristiche, le prestazioni e le opinioni qui e lì sul web, probabilmente non procederai mai all’acquisto.

Ma questo strumento è diventato ormai necessario per svolgere il lavoro dell’onicotecnica in maniera davvero professionale.

Investimento professionale

Proprio così, la fresa per unghie è un apparecchio fondamentale per lavorare e deve durare nel tempo. I prodotti di qualità si pagano, ma il costo devi vederlo come un investimento per te stessa, per la tua professione, che svolgi con passione e dedizione. E se credi davvero in questo, riuscire a rientrare nella spesa sostenuta nel giro di pochi mesi non sarà affatto difficile.

Contenere la spesa se si è principiante

Uno dei consigli delle nonne è di “fare il passo in base alla gamba”, ed anche in questo caso è più che valido questo principio. Se hai ancora poca esperienza, o nulla, non serve essere inizialmente troppo esigente. Orientati su una fresa per unghie che sia un prodotto basic, cioè senza pretese, ma abbastanza valido per fare le prime prove su tip o su di te… In pratica, consideralo come un acquisto di “passaggio”, che servirà solo per poco tempo, finché non avrai preso confidenza con le manualità, affinato la tecnica e sarai pronta per un modello superiore.

Aspetto assistenza

Un elemento fondamentale da tenere in considerazione prima di procedere all’acquisto della vostra fresa per unghie è anche il tipo di assistenza post vendita che verrà offerto. E’ importante sapere di poter contare su un tecnico specializzato in caso di danni accidentali, o da usura, di una garanzia pluriennale, e di poter reperire facilmente eventuali parti di ricambio. Per queste ragioni io consiglio sempre Amazon: col suo servizio Prime oltre ad offrire resi gratuiti entro 30 giorni, se compaiono difetti o parti danneggiate, fornisce anche dati dei contatti con l’azienda produttrice.

Per scegliere i modelli che rispecchiano questa caratteristica, rimando agli articoli migliori modelli 2019, migliore fresa professionale e migliore fresa economica (se poi volete strafare, avete anche questo) in cui se ne parla ampiamente.

Non perdete la sezione del menù dedicata ai tutorial: per esempio, la preparazione dell’unghia naturale con la fresa o rimuovere le cuticole delle unghie dei piedi.